Peste suina, si

Peste suina, si ‘commissari il commissario’ e si nomini subito un soggetto attuatore

“La diffusione della peste suina dei cinghiali è ormai un problema di ordine pubblico ed è fondamentale ridurre il numero di questi animali nei territori: bisogna quindi ‘commissariare il commissario’ e nominare subito un soggetto attuatore vero, con piene competenze, che possa prendere quelle decisioni fondamentali per arginare ed eliminare al più presto il problema. Penso, ad esempio, a un piano di abbattimenti concreto, che indichi i luoghi e il numero di capi da abbattere, così da ridurre la circolazione del virus. Questo, ripeto, è un tema di ordine pubblico, che tocca anche la salute e l’economia. Infatti, i cinghiali – oltre ad essere portatori di una malattia potenzialmente devastante per il settore suinicolo – causano danni pesantissimi alle colture agricole, colpendo un settore già in forte difficoltà in un momento in cui è necessario invece sostenere e aumentare la produzione, tanto che molte aziende trovano più economico interrompere le coltivazioni piuttosto che affrontare i costi dei danni provocati da questi animali. Si è già perso troppo tempo e le tante richieste e proposte di Fratelli d’Italia, che avrebbero consentito di contenere l’emergenza, sono rimaste inascoltate da parte di questo governo”.

Lo dichiara il senatore e responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo.

Condividi