Piano Mattei: grande occasione, Italia torna protagonista in politica estera  

Piano Mattei: grande occasione, Italia torna protagonista in politica estera  

Piano Mattei: grande occasione, Italia torna protagonista in politica estera

“Qualcuno ha detto che il Piano Mattei è un’invenzione del governo, che non c’è nulla di concreto. Ecco, noi siamo oggi qui a votare un testo scritto, che ne riporta l’impalcatura, gli obiettivi, gli ambiti di intervento e la durata. Nel testo definiamo anche la governance, introducendo la composizione della Cabina di regia guidata proprio il presidente del Consiglio, a dimostrare la grande attenzione di Giorgia Meloni ai temi del progetto. Il piano vuole definire un modello virtuoso di collaborazione e di crescita con le Nazioni dell’Africa, recuperando il ruolo strategico dell’Italia nel Mediterraneo, dopo anni in cui si è preferito indietreggiare e talvolta tapparsi occhi e orecchie di fronte ai nostri problemi e anche a quelli altrui. Questo progetto di sviluppo è una grande occasione economica per le nostre imprese e deve esserlo anche per le future generazioni africane. Il Piano Mattei finalmente, dopo decenni, ha reso l’Italia leader e vera protagonista della politica estera. Ci accusano di scarsa solidarietà, ma la poca solidarietà e la scarsa sostanza, semmai, vengono da persone anche queste con pochi scrupoli, che fanno il loro ingresso a Montecitorio, con uno sguardo da protagonista di telenovela sudamericana e con gli stivali di gomma infangati e che raccontano essere gli stivali del fango della miseria, per poi farci scoprire che sotto a quel finto fango si nasconde lo sfruttamento dei centri di accoglienza. E quelle somme destinate ad aiutare questi immigrati vengono rubate all’accoglienza per garantirsi vestiti di lusso, gioielli costosi, resort all’estero e il famoso ‘diritto alla moda e all’eleganza’. Bisogna lavorare nella direzione nella quale l’accoglienza non sia più un business perpetrato sulla pelle dei più deboli. L’approccio dal basso, la cooperazione internazionale, lo sviluppo delle esperienze esistenti, la collaborazione con gli africani nella definizione di bisogni, questi sono gli elementi che faranno del Piano Mattei una delle più grandi azioni di politica estera dell’Italia degli ultimi 50 anni”.  Lo dichiara in Aula la senatrice di Fratelli d’Italia, Cinzia Pellegrino.

Condividi