Premio Strega. Vergogna revisionismo su strage Acca Larenzia

Premio Strega. Vergogna revisionismo su strage Acca Larenzia

Uno dei romanzi finalisti del Premio Strega, ‘Dalla stessa parte mi troverai’, di Valentina Mira, rappresenta un manifesto di banalizzazione se non di revisionismo storico nei confronti di uno dei fatti di sangue più inquietanti degli anni di piombo: la strage di Acca Larenzia. A parti inverse, se qualche autore di destra avesse affrontato con lo stesso sdegno la morte di ragazzi innocenti di sinistra, si sarebbe giustamente agitato un vespaio di polemiche. Duole allora dover constatare che certi salotti culturali italiano, evidentemente, non sono ancora maturi per affrontare la violenza politica senza incrostazioni ideologiche di sinistra. Vergogna”.

Lo dichiara in una nota il senatore Paolo Marcheschi, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Cultura.

Condividi