Privatizzazioni. Via libera all’alienazione di una quota di Poste

Privatizzazioni. Via libera all’alienazione di una quota di Poste

“La Commissione Bilancio che presiedo, esprimendo per quanto di competenza osservazioni non ostative, ha dato il suo via libera all’alienazione di una quota di Poste Italiane S.p.a. Come detto in Commissione nel ruolo di relatore, quanto deciso oggi è in linea con la visione strategica presente nella Nadef 2023. Ci stiamo orientando verso una gestione più dinamica delle partecipazioni statali, che garantirà una riduzione, nell’arco del triennio, del rapporto debito/Pil. Grazie ad operazioni come quella di Poste si potranno liberare risorse pari a 20 miliardi, senza che questo infici sulla capacità di vigilanza dello Stato su asset considerati strategici. Degli effetti delle liberalizzazioni il Governo darà evidenza nei prossimi documenti di finanza pubblica, così da coinvolgere pienamente ed attivamente anche il Parlamento”.

Lo dichiara in una nota il Senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, presidente della 5a Commissione Bilancio.

Condividi