Pse. Noi estremisti? Schmit studi storia politica e guardi con chi fanno alleanze loro

Pse. Noi estremisti? Schmit studi storia politica e guardi con chi fanno alleanze loro

“Incredibili e a tratti inaccettabili le parole che Schmit ha rivolto oggi al Governo italiano democraticamente eletto dai suoi cittadini e alla sua presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Se nel 2024 occorre ancora riempirsi la bocca di frasi come ‘certi partiti italiani non hanno preso distanza dal fascismo’, è palese come il problema si concentri sulla mancanza di contenuti di quella che è la sinistra, in questo caso mitteleuropea. Immagino la soddisfazione di Sclhein, nel sentir riservare al Governo simili argomentazioni a margine del congresso del Pse. Ma la vera domanda, da porre a chi potrebbe emergere come spitzenkandidat, è come si facciano a definire i conservatori ed in particolare Ecr di estrema destra. Forse occorre che il Commissario Schmit trovi il tempo di frequentare un corso, livello principiante, di storia della politica. Comincerebbe a preoccuparsi una volta accortosi che gli unici estremismi ora in Europa sono quelle greenfollie sposate proprio dal suo Pse”.
Lo dichiara il senatore Michele Barcaiuolo, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissioni Esteri e Difesa.
Condividi