Rai. Non un banale errore domanda su religione Mieli

Rai. Non un banale errore domanda su religione Mieli

“Non può essere liquidato come un banale errore la domanda, reiterata e sostenuta pervicacemente, che ha rivolto stamattina il giornalista di Rai Radio 1 alla collega Ester Mieli nel corso della trasmissione Radio Anch’io. Non c’è bisogno di essere ebrei, infatti, per condannare le violenze che stanno mettendo in scena i collettivi nel corso delle manifestazioni filo-palestinesi. Questa domanda investe la sfera religiosa della collega e ha l’amaro sapore di una pericolosa inquisizione. Esprimo solidarietà a Ester e chiedo alla Rai di prendere provvedimenti”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Marco Lisei.
Condividi