REDDITOMETRO, DA SEMPRE CONTRO QUESTA MISURA, BENE DECRETO LEO

REDDITOMETRO, DA SEMPRE CONTRO QUESTA MISURA, BENE DECRETO LEO

“Fratelli d’Italia è sempre stato contro il redditometro e davvero non c’è nessun ritorno a quello varato da Renzi. Il decreto Leo interviene per correggere una stortura che si è creata nel 2018, quando il governo Conte 1 ha abolito il redditometro Renzi e aveva contestualmente stabilito che si dovesse emanare un nuovo decreto con dei paletti precisi a garanzia del contribuente, in modo da limitare al minimo il contenuto induttivo dell’accertamento, e privilegiando sempre il dato puntuale a garanzia del contribuente. Purtroppo quel decreto non è mai stato emanato e col decreto Leo si mettono finalmente dei limiti al potere discrezionale dell’amministrazione finanziaria di attuare l’accertamento sintetico, ovvero la possibilità del fisco di contestare al contribuente incongruenze fra acquisti, tenore di vita e reddito dichiarato”.
Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Fausto Orsomarso, componente la Commissione Finanze di Palazzo Madama.
Condividi