RIETI. GRAVE INCENDIO A SEDE FDI, POLITICA TORNI SU TONI CIVILI

RIETI. GRAVE INCENDIO A SEDE FDI, POLITICA TORNI SU TONI CIVILI

“Questa notte i vigili del fuoco di Rieti sono dovuti intervenire per spegnere un incendio causato da un ordigno messo sulla porta della sede di Fratelli d’Italia. Non possiamo permettere che la dialettica politica si sposti sul piano della violenza, è troppo vivo in tutti noi il ricordo dei terribili anni di piombo dove decine di ragazzi sono stati uccisi con la sola colpa di essere stati militanti politici. Condannare questi gesti non basta, servono prese di posizione reali e mi aspetto che tutta la politica, non solo prenda una posizione netta, ma che si impegni anche per tornare a dialogare nel rispetto delle regole civili. La mia solidarietà ai militanti di Fratelli d’Italia di Rieti e all’onorevole Trancassini, nostro coordinatore regionale, che nella sede ha anche il suo ufficio, dove quotidianamente ascolta le istanze dei cittadini e da risposte politiche concrete”.
Lo scrive in una nota Marco Silvestroni, senatore di Fratelli d’Italia e coordinatore provinciale del partito a Roma.
Condividi