Roma. Sulle alberature basta azioni di facciata

Roma. Sulle alberature basta azioni di facciata

“Nell’autunno scorso sono stati effettuati dei lavori di piantumazione di pini, cipressi e lecci a Villa Borghese, soprattutto nella zona dietro Piazza di Siena e intorno alla Fontana dei Cavalli Marini, oltre che all’esterno del Giardino del Lago. Con il caldo degli ultimi giorni e con la siccità, tuttavia, gli alberi stanno cominciando a seccarsi. C’è dunque il rischio che si ripeta quanto accaduto l’anno scorso a Villa Ada e Forte Antenne, dove la maggior parte dei pini piantati sono morti durante l’estate. So che il consigliere capitolino Maria Cristina Masi ha presentato una interrogazione in merito. Il costo di acquistare e piantare è verosimilmente inferiore a quello di irrigare, almeno per qualche settimana, fino a quando la pianta si sia innestata bene nel terreno. Meglio allora piantare meno alberi ma verificare con attenzione e cura che essi crescano. Si smetta di sperperare risorse inutilmente e si agisca a salvaguardia della natura: questa sì che sarebbe autenticamente una politica green”.

Lo dichiara in una nota la senatrice di Fratelli d’Italia Lavinia Mennuni.

Condividi