Sapienza ostaggio della violenza dei collettivi

Sapienza ostaggio della violenza dei collettivi

“Scene di violenza che mai dovrebbero verificarsi in un Ateneo. È il triste spettacolo di cui è stata vittima oggi La Sapienza, uno delle più prestigiose università italiane, ostaggio della furia dei collettivi. Purtroppo è da tempo che si ripetono scene simili, e che sono il frutto perverso dei sermoni di quei troppi cattivi maestri che, sia proprio nelle università e sia attraverso i media, fomentano e armano questi violenti. Alla rettrice Polimeni la mia personale solidarietà. Mi auguro adesso che la condanna per quanto avvenuto sia unanime, che non ci siano distinguo e che la politica sia unita affinché queste tristi immagini di violenza non si ripetano”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Marco Scurria.

Condividi