SICUREZZA, IN MANOVRA IMPEGNO PER VIDEOSORVEGLIANZA COMUNI. STOP A RINCARO PEDAGGI

SICUREZZA, IN MANOVRA IMPEGNO PER VIDEOSORVEGLIANZA COMUNI. STOP A RINCARO PEDAGGI

“In questi primi 100 giorni abbiamo rappresentato al governo le istanze del territorio abruzzese. Rientra in tal senso il tema della sicurezza: abbiamo preso un impegno, rispettato nella manovra, di 45 milioni di euro per il triennio 2023-2025 per la videosorveglianza nei Comuni che parteciperanno a un apposito bando. Abbiamo poi iniziato la visita nelle carceri, partendo dalla casa circondariale delle Costarelle, a L’Aquila. Questa struttura è oggi particolarmente attenzionata per la detenzione di Messina Denaro. Prima che accadesse la cattura, abbiamo visionato la situazione degli ambulatori insieme al prof. Gianmarco Cifaldi, garante dei detenuti in Abruzzo, e al direttore della Asl locale, Ferdinando Romano. Fratelli d’Italia garantisce dunque l’impegno per l’Abruzzo. Infine, in qualità di componente della commissione Ambiente, Transizione ecologica, Energia, Lavori pubblici, Comunicazioni e Innovazione tecnologica del Senato, ho sin da subito posto l’accento sul progetto ferroviario Pescara-Roma, sul raddoppio dell’A14, sulla strada statale Trignina per rendere sicuro e veloce il collegamento tra l’Abruzzo e la Campania e sulle problematiche dell’A24-A25 su cui abbiamo immediatamente ottenuto lo stop ai rincari dei pedaggi, i più cari d’Italia, e siamo al lavoro per una progressiva riduzione”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia Etelwardo Sigismondi, nel corso di una conferenza stampa sul lavoro svolto in Parlamento nei primi 100 giorni di legislatura.

Condividi