SUL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO MASSIMO IMPEGNO DEL GOVERNO, PER LA TOSCANA È UN PATRIMONIO DI UN MILIARDO

SUL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO MASSIMO IMPEGNO DEL GOVERNO, PER LA TOSCANA È UN PATRIMONIO DI UN MILIARDO

“Ho portato i saluti del ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida e del sottosegretario Patrizio La Pietra alla serata speciale dell’anteprima del Vino Nobile di Montepulciano 2024, che ha celebrato anche i 30 anni del consorzio toscano. Ho presenziato alle celebrazioni per un’eccellenza italiana che, come hanno ricordato gli organizzatori, vale un miliardo di euro (tra valori patrimoniali, fatturato e produzione) e che certifica il peso strategico del Vino Nobile di Montepulciano per il suo territorio”.
Lo ha dichiarato la senatrice di Fratelli d’Italia Susanna Donatella Campione, intervenuta a Montepulciano (Siena), in occasione dell’anteprima del Vino Nobile di Montepulciano 2024, serata speciale che ha celebrato anche i 30 anni del consorzio toscano.
“Non va dimenticato – prosegue la parlamentare di Fratelli d’Italia – che circa 65 milioni di euro è il valore medio annuo della produzione vitivinicola, senza contare che circa il 70% dell’economia locale è indotto diretto del vino. Merito di aziende che, negli ultimi 30 anni, sono cresciute, arrivando alcune a 80 dipendenti e con una dimensione media aziendale a Montepulciano di 15 dipendenti”.
“Da Cenerentola dei precedenti governi – conclude la senatrice Campione – il settore agricolo e, di conseguenza il vino, è al centro dell’agenda del governo Meloni, senza dimenticare che proprio l’eccellenza agroalimentare ed enologica rappresenta uno dei nostri biglietti da visita nel mondo”.
Condividi