SUPERBONUS, a rischio la cedibilità del Superbonus 110 % e la promozione del Transition plan 4.0. Stanno tornando i falchi a Bruxelles? Il Governo dimostri coraggio”

SUPERBONUS, a rischio la cedibilità del Superbonus 110 % e la promozione del Transition plan 4.0. Stanno tornando i falchi a Bruxelles? Il Governo dimostri coraggio”

“L’audizione in commissione Finanze di Eurostat ed ISTAT sui crediti d’imposta e loro relativa cedibilità mi desta forti criticità e preoccupazioni. Pare che stiano tornando i falchi a Bruxelles, se è vero che addirittura il direttore delle statistiche di Finanza pubblica di Eurostat, ha espressamente chiarito che la qualificazione del super bonus 110% tra i crediti non pagabili, quindi non produttivi di iscrizioni debitorie, è tutt’altro che scontata. Ciò potrebbe avere riscontri sulla trasferibilità di tali crediti e quindi sulla reale portata espansiva del superbonus. Inaccettabile poi che si persista nel considerare credito pagabile, quindi di fatto non trasferibile perché determinante debito, il credito d’imposta da Transition  plan 4.0, che potrebbe servire per l’innovazione delle nostre imprese, purché appunto liberamente trasferibile.
Le motivazioni addotte da Eurostat per la distinzione fra crediti pagabili e non pagabili, distinzione determinante ai fini della libera trasferibilità,  e che si basa sulla probabilità di integrale o parziale utilizzo finale del credito, è addirittura imbarazzante nell’ambito di una disposizione di carattere tecnico e non politico. Non possiamo accettare che si faccia il gioco delle tre carte su misure di crescita economica per la nostra Nazione. Chiedo un atto di coraggio al Governo prevedendo l’immediata indiscussa trasferibilità dei citati crediti d’imposta, non soggiacendo agli inconsistenti pareri contabili provenienti da Bruxelles, ove evidentemente i falchi non sono stati ancora domati.” A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, Segretario della commissione Finanze.

Condividi