Superbonus, con Conte buco finanziario ma tutelare i lavori

Superbonus, con Conte buco finanziario ma tutelare i lavori

Roma 28 Mar.-“Pur comprendendo il perché il Governo abbia deciso in questa direzione, sono un po’ preoccupato dal decreto abrogativo in merito al Superbonus, che trovo ragionevolmente irrispettoso del lavoro di migliaia di professionisti. Dietro la presentazione di una pratica c’è un lungo lavoro tecnico che va da studi di fattibilità, sondaggi, iter autorizzativi e che portano ad ottenere un titolo edilizio. Se annulliamo tutto lasciando validi solo i lavori che hanno ottenuto un titolo, annulliamo il lavoro di mesi di chi ha lavorato e non ha fatto in tempo ad avere una autorizzazione e deve anche restituire gli anticipi ricevuti. Credo che vada un po’ rivisto con emendamenti per eventuali correzioni da parte del governo perché se è vero che Conte e il M5S hanno rovinato il Paese creando con almeno 147mld, il più grande buco finanziario della Repubblica, è anche vero che noi non possiamo non tutelare la ricostruzione, i cittadini, i professionisti e le imprese.”
Così Marco Silvestroni, senatore di Fdi dopo il varo in Cdm del provvedimento sul Superbonus.
Condividi