Governo. Dalla parte di madri e infermieri
standard

Governo. Dalla parte di madri e infermieri

“Nel calendario 2024 due ricorrenze nello stesso giorno: la Festa della Mamma e la Giornata internazionale dell’Infermiere. Una coincidenza felice perché entrambe le festività ci parlano di accudimento in una relazione speciale. Alle mamme ci lega l’amore infinito per averci accompagnati sin dal primo istante del nostro percorso di crescita. Alle infermiere, spesso madri anch’esse, […]

Condividi
LEGGI
8 Marzo. Con governo Meloni donne possono scegliere di lavorare ed essere madri
standard

8 Marzo. Con governo Meloni donne possono scegliere di lavorare ed essere madri

“Mentre un certo femminismo predica, in modo discriminatorio, il lavoro come unica forma di gratificazione per le donne, la realtà è che la vera libertà consiste nella scelta. Ebbene, i provvedimenti adottati dal governo Meloni consentono alle donne proprio di poter scegliere per sé stesse, senza essere costrette a rinunciare al lavoro se diventano madri. […]

Condividi
LEGGI
CARCERI. DA SINISTRA BIECA STRUMENTALIZZAZIONE SU BAMBINI MADRI DETENUTE
standard

CARCERI. DA SINISTRA BIECA STRUMENTALIZZAZIONE SU BAMBINI MADRI DETENUTE

“Quella cui stiamo assistendo da parte della sinistra sui bambini delle madri detenute è solo una bieca strumentalizzazione. Il governo Meloni è al governo da pochi mesi e sentirci attaccati da chi ha governato per 10 anni senza far nulla, salvo poi scagliarsi contro l’attuale esecutivo, è davvero troppo.  Per essere chiari le uniche modifiche apportate […]

Condividi
LEGGI
CARCERI. DA PD ACCUSE INFONDATE SU DETENUTE MADRI
standard

CARCERI. DA PD ACCUSE INFONDATE SU DETENUTE MADRI

“Avere un figlio, anche se in grembo, non può diventare una scusa per perpetuare un reato evitando il carcere. L’unica modifica apportata da Fratelli d’Italia al testo della legge sui bambini in prigione ha l’obiettivo di affermare questo principio di buon senso. Risultano dunque tanto sgradevoli quanto infondate le accuse che il Partito Democratico, evidentemente […]

Condividi
LEGGI