UCRAINA:

UCRAINA: ‘INNO URSS AL CONGRESSO CGIL AVVILENTE RETAGGIO CULTURALE’ =

“È inquietante che nella Cgil resistano ancora retaggi culturali che guardano all’Unione sovietica, tradendo  simpatie per il sanguinario totalitarismo comunista”. Lo afferma il  senatore di Fratelli d’Italia Guido Liris, eletto in Abruzzo, a  proposito dell’inno dell’Urss intonato a Bologna al congresso della
Cgil. “Un episodio grave -sottolinea Liris – avvenuto peraltro alla presenza del segretario generale Maurizio Landini, che rende bene l’idea di quanto siano parole vuote, strumentali e intrise di retorica
quelle della sinistra che ciclicamente ci accusa di essere nostalgici  del fascismo: delle due l’una, o lo dicono per nascondere le loro  reali simpatie per le dittature, o sono consapevoli di fare solo
propaganda”. “L’episodio”, conclude Liris, “è inoltre un implicito insulto a tutte  le vittime dell’attacco russo all’Ucraina”.

Condividi