Ue,

Ue, “Meloni a testa alta di fronte agli inciuci”

 

“Chi da sinistra parla di un’Italia isolata in Europa continua consapevolmente a danneggiare la Nazione con l’obiettivo di aumentare il proprio consenso personale. La realtà è che questi signori non sanno cosa significhi tutelare davvero il nostro Paese e il risultato elettorale, preferendo mettersi come al solito all’ombra della scia di Francia e Germania. Giorgia Meloni, invece, ha evidenziato con chiarezza quanto l’Italia non si trovi d’accordo con un meccanismo di nomine che ignora ciò che non si dovrebbe ignorare: lo spostamento a destra del consenso popolare. Esprimere dissenso sulla mancata rappresentanza di uno schieramento in evidente ascesa è stato un atto di grande valore politico, che conferma una leadership e un’autorevolezza a cui non eravamo più abituati. Giorgia Meloni ha dimostrato come l’Italia non sia più un semplice sparring partner ma una protagonista della vita delle istituzioni europee degna di rispetto. Un atteggiamento che solo chi è sempre stato abituato ad accettare supinamente le decisioni di Bruxelles non è in grado di comprendere”.

Lo dichiara Simona Petrucci, senatrice di Fratelli d’Italia.

 

Condividi