VINO, ECCELLENZA DA TUTELARE E NON DA DEMOLIRE

VINO, ECCELLENZA DA TUTELARE E NON DA DEMOLIRE

“La decisione della Commissione europea sull’etichettatura del vino è inconcepibile e contraria agli indirizzi del Parlamento Ue, espressione dei cittadini dell’Unione. Inserire questa bevanda fra le minacce alla salute ci lascia senza parole. È una scelta gravissima e totalmente infondata. La scienza e millenni di storia ci dicono che questo prodotto, consumato in quantità moderate, è anzi un alimento sano. E non un pericolo per il nostro benessere. L’abuso di alcolici è una minaccia, non il vino, soprattutto italiano, che è una eccellenza da tutelare e non da demolire”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Paolo Marcheschi.

Condividi